logo life gargano image
home obiettivi habitat principali interventi didattica progetto life glossario link contatti download rss
 
 

News & Eventi

  1/6/2012
Il ritorno del "cristaredd"
 
  6/10/2011
Istituita la nuova ZPS "Monte Calvo - Piana di Montenero"
 
  21/6/2011
Il censimento del grillaio in Capitanata: una storia di successo
 
  archivio
 
 
 
 
   
 
 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato su tutte le novità del progetto LIFE.
14/4/2010

Domenica 18 aprile 2010 - liberazione di 50 grillai presso l’Oasi WWF Lago Salso

Domenica prossima 18 aprile eccezionale appuntamento per gli amanti della natura presso l'Oasi WWF Lago Salso di Manfredonia: alle ore 10 il Centro Studi Naturalistici Onlus effettuerà il rilascio di 50 grillai (Falco naumannii), nell’ambito del progetto LIFE Natura 06 promosso dall'Assessorato all'Ambiente della Provincia di Foggia e cofinanziato dall'Unione europea.
Avviata ormai da tre anni, questa attività di ripopolamento è una delle più importanti d’Italia per questo rapace, grazie alla quale il Grillaio ha aumentato la sua popolazione nella provincia di Foggia in maniera esponenziale, raggiungendo la presenza ormai stabile di oltre dieci colonie che lasciano presagire un futuro migliore per questo raro uccello.
Il Grillaio è uno dei più piccoli rapaci europei. Le popolazioni effettuano a settembre una spettacolare migrazione verso le aree a sud del Sahara dove vi svernano, mentre a marzo tornano in Italia dove si riproducono. La presenza del Grillaio nelle campagne della Capitanata si rivela inoltre molto utile per la lotta biologica in agricoltura: il nome stesso del rapace è infatti spiegato dal fatto che si nutre prevalentemente di cavallette ed altri piccoli insetti.
Purtroppo a livello internazionale si tratta di una specie che ha subito un drastico declino in tutto il suo areale di distribuzione e risulta una delle più minacciate; fortunatamente in Basilicata e parte della Puglia (Murge) resistono ancora le popolazioni più importanti d’Italia dalle quali provengono gli esemplari che saranno rilasciati. Infatti alcuni pulcini caduti dai nidi e non più accettati dai genitori vengono raccolti dall’Osservatorio Faunistico Regionale e consegnati presso le strutture presenti al Lago Salso dove avviene la riproduzione in cattività; in questo modo, dai nuclei fondatori si selezionano i soggetti pronti per il corretto inserimento in natura con lo scopo di poter formare ulteriori nuove colonie o ampliare quelle già presenti.
Alcuni degli esemplari da liberare saranno dotati di radiotrasmittenti per monitorarne gli spostamenti nel tempo.
Dopo la liberazione si proseguirà con un'escursione guidata attraverso pascoli e prati allagati ricchi di specie di uccelli acquatici che rendono l’Oasi WWF Lago Salso una delle più importanti zone umide dell’intero Mediterraneo.
Per informazioni sulle attività e sull’escursione utilizzare i seguenti recapiti:
mobile: 3473037851; mail: info@centrostudinatura.it

 
 

 
home obiettivi habitat principali interventi didattica progetto life glossario link contatti download
powered by Happyflow - Cookie Policy Foto Matteo Caldarella e Michele Mendi