logo life gargano image
home obiettivi habitat principali interventi didattica progetto life glossario link contatti download rss
 
 

News & Eventi

  1/6/2012
Il ritorno del "cristaredd"
 
  6/10/2011
Istituita la nuova ZPS "Monte Calvo - Piana di Montenero"
 
  21/6/2011
Il censimento del grillaio in Capitanata: una storia di successo
 
  archivio
 
 
 
 
   
 
 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato su tutte le novità del progetto LIFE.
10/6/2008

Si conclude il primo anno del programma didattico "Io sto con i falchi"

Si è concluso il primo primo anno di attività didattiche e di sensibilizzazione rivolte al mondo della scuola e realizzate nell'ambito del progetto LIFE Rapaci.
Infatti, oltre alle azioni più strettamente e direttamente legate alla protezione dei rapaci del Gargano attraverso il miglioramento degli ambienti in cui vivono, si è voluto iniziare una estesa ed intensa azione di comunicazione e sensibilizzazione, che continuerà negli anni futuri, perché senza il consenso e la consapevolezza delle comunità locali che vivono sul territorio il successo di un progetto di conservazione della natura può essere ostacolato.
Per questo primo anno di attività si è voluto puntare sulle scuole dei comuni di Monte Sant'Angelo e San Giovani Rotondo con l'intento di rendere compatibile la stretta convivenza tra gli abitanti di questi paesi ed il Grillaio, che qui nidifica.
 Il programma didattico, dal titolo “IO STO CON I FALCHI” è pertanto uno strumento per far conoscere non solo il Grillaio e, più in generale, gli uccelli rapaci del Gargano ma anche le relazioni che li legano al territorio, i motivi che hanno portato alcuni di loro ad essere molto rari o minacciati e le azioni in corso per salvarli.
La proposta, realizzata dal Centro Studi Naturalisti – onlus di Foggia, ha previsto, per ogni classe scolastica, la realizzazione di due lezioni in classe (svolte con l'ausilio di filmati e diapositive) ed una visita guidata per far conoscere un paesaggio suggestivo e avvicinare i ragazzi ai piccoli segreti della vita animale e vegetale. A scelta della scuola, le visite guidate sono state effettuate al Vallone di Pulsano, dove l'anno scorso sono stati liberati i primi 30 esemplari di Grillaio e dove tutt'oggi nidifica, e all'Oasi Lago Salso, dove invece sono presenti delle voliere per la riproduzione in cattività (e successivo rilascio) di questo falco.
L'invito ad aderire al progetto “Io sto coni falchi” è stato accolto con entusiasmo dai referenti delle scuole elementari dei Comuni di Monte Sant'Angelo e San Giovanni Rotondo tanto che nell'anno scolastico appena concluso vi hanno aderito 19 classi coinvolgendo circa 360 bambini ai quali è stato anche distribuito un quaderno didattico appositamente realizzato nell'ambito del progetto, per approfondire le tematiche trattate in classe.
 “Con questo progetto didattico – afferma la dott.ssa Michela Ingaramo, responsabile delle attività didattiche del Centro Studi Naturalistici – onlus, che ha progettato e coordinato il progetto- ci si è prefissi l’obiettivo prioritario di aprire una finestra conoscitiva sugli uccelli rapaci del Gargano e sulle azioni previste dal progetto LIFE per assicurare la loro sopravvivenza, nel tentativo di sviluppare maggiormente la cura ed il rispetto per la natura e l'ambiente, recuperano il legame istintivo tra i bambini e gli animali.
Infatti, uno dei motivi per cui il rapporto con la natura ed il rispetto per essa non è forte come dovrebbe è da ricercarsi nel fatto che spesso i giovani non hanno più molte possibilità per vederla e “viverla” o semplicemente, come in questo caso, non si accorgono che la “natura” è proprio fuori dalla porta di casa. Le attività proposte in classe e le esperienze realizzate direttamente sul campo, proprio per la varietà e la ricchezza degli stimoli che offrono, hanno costituito l’occasione per integrare e completare le conoscenze, favorendo, contemporaneamente, la motivazione all’apprendimento e lo sviluppo di una coscienza ecologica” rispettosa dell'ambiente
”.
Ci auguriamo – conclude Vincenzo Rizzi, Presidente del Centro Studi Naturalistici – che nei prossimi anni sempre più scuole aderiscano al progetto e che sempre più giovani si appassionino a queste tematiche e costruiscano e rafforzino il senso di appartenenza al territorio nella speranza che crescendo si oppongano alla distruzione della natura e della cultura a cui assistiamo oggi, dai cambiamenti climatici, alla perdita di biodiversità, alla cementificazione del territorio che addensano nere nubi sul loro futuro.”
 
 

 
home obiettivi habitat principali interventi didattica progetto life glossario link contatti download
powered by Happyflow - Cookie Policy Foto Matteo Caldarella e Michele Mendi